cansiglio.it

Sei qui: Home | Non categorizzato | 28/01/2001- Cansiglio, la ricchezza è il latte biologico. (Corriere delle Alpi)

CORRIERE DELLE ALPI

BELLUNO  
domenica 28 gennaio 2001, S. Tommaso d'Aquino

Cansiglio, la ricchezza è il latte biologico
Non si riesce a coprire la richiesta
il centro caseario fattura 3 miliardi
Ma non mancano i problemi legati ad Agenda 2000

di Francesco Dal Mas

PIAN CANSIGLIO. L'alternativa alla crisi della "mucca pazza" c'è. In Cansiglio. Anche altrove si produce latte biologico, ma l'iniziativa è di singole stalle. All'ombra dei faggi, invece, c'è un sistema che non fa affidamento alle farine animali, bensì al pascolo. E che i consumatori stanno premiando non da oggi, ma ormai da parecchio tempo.
Dice Walter Giora, responsabile del Centro Caseario del Cansiglio: «Lavoriamo dai 4 ai 5 quintali di formaggi, ricotte e mozzarelle al giorno, che per un quarto ci vengono richieste dall'estero. Abbiamo una domanda di biologico pari al doppio di questa produzione». Una ventina le stalle del Cansiglio e dell'Alpago che conferiscono il loro latte in Val Menera, dove si trova la latteria della Cooperativa diretta da Giora. Nessuna di queste aziende ha mai utilizzato farine animali per l'alimentazione delle mucche. I vincoli, per la produzione biologica, sono, infatti, severissimi. Ci sono, in Cansiglio, altre due stalle che producono latte. Ma non biologico, bensì di alta qualità.
Giora le vorrebbe con la sua realtà, così come desidererebbe avere l'azienda Vallorch, ex Esav, che fa latte biologico, ma lo conferisce altrove. «Comunque sia, il sistema-Cansiglio - afferma Anna Vieceli, direttrice dell'ufficio locale di "Veneto Agricoltura" - il Cansiglio rappresenta davvero un modello alternativo agli allevamenti che ora sono coinvolti, direttamente ed indirettamente, in mucca pazza». E se fino a ieri sembrava che la produzione alternativa costasse effettivamente di più di quella tradizionale, al convegno di Veneto Agricoltura i dati che sono stati evidenziati risultano di tutt'altro segno.
Giora, dati alla mano, dimostra che il Caseificio paga il produttore oltre 1000 lire il litro, contro le 720 del latte tradizionale. Avanti tutta, dunque. Ma i problemi non mancano. Non perché siano effettivamente tali, ma perché alle alte quote i personalismi acquistano consistenza, anziché perderne. «Bisogna assolutamente superarli», è la raccomandazione di Vieceli. Altrimenti c'è il rischio della frantumazione. L'azienda Vallorch sta addirittura esplodendo sulle ceneri dell'ex Esav. «Dallo scorso maggio abbiamo investito poco meno di 900 milioni», racconta Mauro Quaia, che coordina un gruppo di pionieri. «Abbiamo trovato una situazione disperata, ma stiamo facendo il possibile per diventare un'azienda modello».
La Vallorch ha 70 vacche che producono 15 quintali di latte biologico ogni giorno. La stalla è governata dai computer che controllano qualità e fertilità.
«Agenda 2000 non aiuta le produzioni biologiche, nonostante siano appesantite da sacrifici superiori di quelle tradizionali. Prevede contributi sostanzialmente analoghi alle stalle dell'area non biologica. L'unico vantaggio è che nella classifica delle richieste di questi sostegni ci pongono in test. Ciononostante noi andremo avanti. Ci dispiace soltanto che in Cansiglio non riusciamo a fare un discorso unitario sul biologico». L'azienda Vallorch pensa anche ad un'autonoma produzione lattiero-casearia.
Il convegno di ieri, nonostante che l'emergenza mucca pazza fiondi il modello-Cansiglio al vertice della affidabilità, non è riuscito a convincere i protagonisti che vanno trovate le ragioni dello "stare insieme".
Il mercato, d'altra parte, tira con tanta forza che non lascia tempo di pensare alla prospettiva dell'unità. Il Centro Caseario del Cansiglio ha un fatturato ormai superiore ai 3 miliardi, lavorando 35 quintali di latte al giorno.
La commercializzazione all'estero riguarda un quarto della produzione e del ricavo. Inghilterra, Germania, perfino gli Stati Uniti: queste le piazze del "biologico" del Cansiglio. «E da 6 mesi - precisa Giora - stiamo rifiutando una montagna di commesse».

System.String[]

Newsletter

Per ricevere il Bollettino del Cansiglio (email) iscriviti alla newsletter
Sei qui: Home | Non categorizzato | 28/01/2001- Cansiglio, la ricchezza è il latte biologico. (Corriere delle Alpi)

 

  Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Informazioni >Cookie Policy>OK