cansiglio.it

Sei qui: Home | Non categorizzato | 09/06/2000 Allarme per i villaggi cimbri. La Tribuna di Treviso

La Tribuna

Treviso, venerdì 9 giugno 2000, S. Efrem

VITTORIO VENETO  IL CASO
Allarme per i villaggi cimbri in Cansiglio

f.d.m.

VITTORIO VENETO. Allarme per i due caratteristici villaggi cimbri di Vallorch e Le Rotte, in Cansiglio. Il Comune di Fregona li tiene «in congelamento», senza possibilità di ristrutturazioni, per cui sono destinati all'abbandono. Lo sostengono l'Associazione dei Cimbri ed il Comitato per il Parco del Cansiglio. «Il piano regolatore del Comune di Fregona prevede per i due borghi esclusivamente la possibilità di svolgere la manutenzione ordinaria e straordinaria - spiegano Associazione e Parco -. Sono esclusi la ristrutturazione e qualsiasi ampliamento, anche quello per motivi igienico sanitari. Tutto è demandato ad un piano attuativo, che, però, nessuno ha in programma di fare. Siamo di fronte ad un congelamento della situazione che è quanto di più nocivo si possa prevedere per i villaggi. Quindi, paradossalmente, nel caso di una baita inagibile non sarebbe possibile intervenire per ristrutturarla, ma si dovrebbe lasciarla crollare». Originariamente abitati dai cimbri provenienti dall'Altopiano di Asiago, da oltre un secolo i due villaggi sono adibiti a residenza stagionale. Negli ultimi decenni le baite hanno registrato interventi di manutenzione o ampliamento che hanno alterato le originarie tipologie. Inoltre subiscono un pressing distruttivo da parte del traffico automobilistico. «La viabilità non viene in alcun modo regolamentata, per cui ogni domenica, d'estate, ci sono quei fenomeni di ingorgo ed intasamento di auto che mal si addicono ad un villaggio forestale. Manca, tra l'altro, un sistema di parcheggi che si presenta ormai come indispensabile». Il Comitato per il Parco e l'Associazione dei Cimbri chiedono, pertanto, al Comune di Fregona e alle altre autorità di competenza di provvedere nel merito, adottando un piano particolareggiato. «Questi villaggi possono trovare una loro ragione di esistenza ed un ruolo anche all'interno del futuro parco a condizione che la loro gestione venga al più presto regolamentata, sia attraverso l'adozione di precise tipologie edilizie che per quanto riguarda la sistemazione della viabilità e dell'accesso».  

System.String[]

Newsletter

Per ricevere il Bollettino del Cansiglio (email) iscriviti alla newsletter
Sei qui: Home | Non categorizzato | 09/06/2000 Allarme per i villaggi cimbri. La Tribuna di Treviso

 

  Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Informazioni >Cookie Policy>OK