cansiglio.it

Sei qui: Home | Non categorizzato | 15/12/1999 Il presidente di Veneto Agricoltura sul Cansiglio- Corriere delle Alpi

Corriere delle Alpi

ALPAGO  
mercoledì 15 dicembre 1999, S. Valeriano  
 
«Basta auto lungo vie e sentieri»
Cansiglio. E' uno dei progetti nel cassetto di "Veneto Agricoltura"
per riportare quanto prima l'altopiano alla sua originale integrità
Il presidente Carollo è fermamente convinto di poter rilanciare il turismo naturalistico



di Francesco Dal Mas
PIAN DI CANSIGLIO. Basta macchine disperse lungo la strada ed i sentieri del Cansiglio.
Con l'acquisizione dell'ex base militare da parte della Regione (il presidente Galan tornerà sull'argomento alla prossima conferenza Stato- Regioni), le auto saranno ammassate all'interno dell'insediamento, in modo che l'altopiano si ripresenti nella sua integrità.
E' uno dei tanti progetti che il presidente dell'ente regionale "Veneto Agricoltura", Giorgio Carollo, ha presentato in occasione dell'illustrazione del primo anno d'attività dell'organismo.
Le ex caserme, tra l'altro, saranno ristrutturate ad uffici e foresteria, per cui lo stesso Galan chiederà al ministero dell'Agricoltura quella mezza dozzina di miliardi che serviranno per rimettere in sicurezza e restaurare l'ambiente.
Carollo e collaboratori intendono rilanciare alla grande il Cansiglio sul piano del turismo naturalistico.
Attendono che il pretore sblocchi la vertenza per la restituzione dell'hotel San Marco a "Veneto Agricoltura", in modo da poter cedere la struttura a qualcuno dei «anti privati, anche imprenditori del posto» che l'hanno richiesta.
All'ente diretto da Carollo è ritornato anche il campo da golf, tant'è che lo stesso presidente s'è premurato di sollecitare una nuova recinzione all'area: non più filo spinato ma una palizzata leggera in legno.
La recuperata casa alpina di Vallorch sarà data in gestione (è già avviato il relativo bando) a quanti saranno disponibili a gestirvi un centro di educazione ambientale, in particolare per la "formazione dei formatori". A Vallorch, fra l'altro, sarà avviata il prossimo anno una forma sperimentale di scaldamento, finanziata dai contributi Ue: con il materiale risultante dalla pulizia del sottobosco. In primavera, appena si sarà sciolta anche l'ultima neve, partiranno i lavori per la costruzione del nuovo "stadio del fondo", che peraltro prevede solo strutture mobili.
In Pian Osteria, invece, sarà consolidato il museo dei cimbri e troverà posto anche un museo archeologico, con quanto è stato recuperato in questi anni attraverso le ricerche a Lissandri, Palughetto e Bus de la lum. Sempre il prossimo anno troverà sistemazione anche un percorso archeologico, che sarà compreso nella ristrutturazione dei sentieri e della relativa cartellonistica, secondo un progetto uniforme che la Regione s'è impegnata a consegnare entro l'anno. Per quanto riguarda i cimbri, Carollo assicura l'attivazione di un "tavolo giuridico", «ma - precisa - ormai nella prossima legislatura», per risolvere definitivamente il problema del diritto di superficie.
«Queste ed altre iniziative - afferma Carollo - rientrano in un nuovo piano ambientale del Cansiglio. Che, per la verità, non ha bisogno di un Parco, bensì che resti il livello attuale di tutela, molto più rigido della salvaguardia possibile con un parco».
"Veneto Agricoltura", intanto, ha pubblicato un bando anche per il recupero del borgo Vigliago, vicino a Sedico.
Un borgo di cui ha la proprietà la Regione e che questa intende recuperare, sempre attraverso il finanziamento europeo, tra l'altro per insediarci un centro di sperimentazione di attività agricole-montane. L'antico insediamento è vincolato dalla Soprintendenza.
Il vincitore del concorso progettuale riceverà anche l'incarico del progetto esecutivo.

System.String[]

Newsletter

Per ricevere il Bollettino del Cansiglio (email) iscriviti alla newsletter
Sei qui: Home | Non categorizzato | 15/12/1999 Il presidente di Veneto Agricoltura sul Cansiglio- Corriere delle Alpi

 

  Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Informazioni >Cookie Policy>OK