cansiglio.it

Sei qui: Home | Agenzia | Cronaca | Il Presidente del Veneto Luca Zaia: gesto vile e inaccettabile

News: Cronaca

Il Presidente del Veneto Luca Zaia: gesto vile e inaccettabile

Luca Zaia condanna senza mezzi termini la distruzione della lapide di Prese-Mezzomiglio “E’ un gesto, stupido, vigliacco, inaccettabile. La storia e il coraggio non si cancellano e non si cambiano distruggendo una lapide dedicata ai martiri partigiani”. Il presidente del Veneto è indignato e categorico: “mi auguro che gli autori di questo sciacallaggio vengano individuati e puniti con severità. Non ci sono alibi ideologici nei confronti di chi insulta in questo modo quanti hanno sacrificato la vita per riscattare e difendere la loro comunità, la loro terra, la libertà di tutti”.

Quella lapide, che deve ritornare al suo posto al più presto, ricorda vicende dolorose e scelte coraggiose in un periodo tra i più crudeli della storia recente. E ricorda non soltanto chi combattè in prima linea rischiando la propria vita, ma anche quella resistenza silenziosa e non meno coraggiosa delle nostre donne e dei nostri vecchi che ebbero un ruolo non meno importante nell’opporsi quotidianamente all’arroganza e alla negazione della libertà. Abbiamo il dovere di ricordare: l’oblio che qualcuno ricerca anche con gesti vandalici come quello perpetrato in Cansiglio è solo un paravento immorale e ingiusto”.

Newsletter

Per ricevere il Bollettino del Cansiglio (email) iscriviti alla newsletter
Sei qui: Home | Agenzia | Cronaca | Il Presidente del Veneto Luca Zaia: gesto vile e inaccettabile

 

  Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Informazioni >Cookie Policy>OK