cansiglio.it

Sei qui: Home

Articoli

400.000 euro per la viticoltura di Fregona: assistenzialismo o investimento?

Il contributo regionale di 400 mila euro al Comune di Fregona arriva dopo anni di mobilitazione popolare e unitaria. Esso però non rappresenta affatto un punto di arrivo ma piuttosto un (buon) punto di partenza. Quello che serve è un progetto produttivo serio e chiaro che al momento non è noto. Il progetto dovrà fare i conti con la esigenza di unire la produzione del Torchiato ( che è un passito di nicchia) a quella di vini tipici di collina. A Fregona, storicamente, la frammentazione della proprietà fondiaria ha impedito lo sviluppo di cantine vinicole e solo l'unione dei piccoli produttori, aiutati dallo Stato (Comune e Regione), può dare vita ad una impresa in grado di sopravvivere nel mercato globalizzato. In questo senso il contributo della Regione può diventare lo "start-up" per una piccola cantina cooperativa o sociale da avviare d'intesa con il tradizionale referente produttivo dei nostri contadini che è la Cantina Sociale di San Giacomo. San Giacomo non deve avere nulla da temere da questo progetto e dovrebbe piuttosto favorire e sostenere questa iniziativa. Anche nella viticoltura è giunto il momento del vero federalismo.
Mario Azzalini (Comitato Parco Cansiglio)

System.String[]

Newsletter

Per ricevere il Bollettino del Cansiglio (email) iscriviti alla newsletter
Sei qui: Home

 

  Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Informazioni >Cookie Policy>OK